Attualità
covid

Da oggi via alla dose booster per 6000 immunocompromessi della provincia di Reggio

Raccomandata alle persone dai 12 anni in su con marcata compromissione della risposta immunitaria per patologie, trattamenti farmacologi o trapianti di organo.

Attualità Reggio Emilia, 01 Marzo 2022 ore 10:56

Da oggi via alla dose booster per 6000 immunocompromessi della provincia di Reggio. Raccomandata alle persone dai 12 anni in su con marcata compromissione della risposta immunitaria per patologie, trattamenti farmacologi o trapianti di organo.

Da oggi via alla dose booster per 6000 immunocompromessi della provincia di Reggio

REGGIO EMILIA - Prende il via oggi, 1^ marzo l’avvio la nuova fase della campagna vaccinale riservata alle persone gravemente immunodepresse, con la somministrazione della dose booster, che per loro sarà la quarta.

Le circa 6000 persone della nostra provincia che sono destinatarie della quarta dose, riceveranno un sms di invito da parte dell’Azienda USL e le vaccinazioni saranno effettuate in tutti i distretti della provincia.

A chi è destinata la dose booster

I destinatari della quarta dose di richiamo saranno i pazienti, dai 12 anni in su che abbiano già completato il ciclo vaccinale primario con tre dosi (di cui la terza, definita addizionale), dopo un intervallo minimo di almeno quattro mesi (120 giorni) dalla terza dose.

É raccomandata, come indicato dalle autorità sanitarie nazionali, ai soggetti con marcata compromissione della risposta immunitaria a causa di malattie, trattamenti farmacologici e trapianti di organo solido (vedi file allegato).

Verrà utilizzato uno dei vaccini a mRNA - Pfizer o Moderna – nei dosaggi autorizzati secondo l’età.

Disponibili anche il vaccino Novavax

Come comunicato dall’Assessorato alle politiche per la salute, nei prossimi giorni saranno disponibili per la nostra provincia 9600 dosi del vaccino Novavax. Questo vaccino è destinato alle persone dai 18 anni in su non vaccinate, che quindi non abbiano ancora iniziato il ciclo primario. Come per le altre tipologie di vaccino, è prevista la somministrazione di due dosi a distanza l'una dall'altra di 21 giorni.

La sua caratteristica è quella di contenere  la proteina spike di SARS-CoV-2, assieme ad una sostanza adiuvante che permette di potenziare la risposta del sistema immunitario all’antigene e solitamente di aumentare anche la durata di protezione.

Le modalità di prenotazione per questo tipo di vaccino saranno comunicate nei prossimi giorni, non appena l’Azienda saprà l’effettiva data di consegna. Novavax non può essere usato nella vaccinazione eterologa, cioè in soggetti che abbiano già ricevuto una dose di altro vaccino contro il COVID.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter