Attualità
richiamo alimentare

Metallo nella pasta: il Ministero della Salute richiama gli Strozzapreti del Fumaiolo

In base a quanto comunicato dall’Ente sul proprio sito web personale l'alimento non deve essere consumato e va restituito al punto vendita.

Metallo nella pasta: il Ministero della Salute richiama gli Strozzapreti del Fumaiolo
Attualità Reggio Emilia, 30 Giugno 2022 ore 10:41

Si tratta di un richiamo per rischio fisico, per cui è stato indicata la non consumazione del prodotto, nonché la restituzione (in caso di acquisto) al punto vendita o all’azienda produttrice.

Il lotto della pasta ritirata dalla vendita

Come riporta Prima Modena, il Ministero della Salute ha pubblicato l’avviso di richiamo precauzionale di un lotto di pasta fresca  in seguito a un controllo interno che ha rilevato la “possibile contaminazione da frammenti metallici”.

Il richiamo è stato pubblicato mercoledì 29 giugno anche se l’avvertenza da parte dello stabilimento è stata fatta qualche giorno prima, precisamente il 24 giugno.

Ecco il lotto della pasta ritirata:

  • Marchio Fumaiolo Srl;
  • Denominazione di vendita “Strozzapreti del Fumaiolo“;
  • Nome dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato “Fumaiolo srl via dei laghi 32/b, Alfero Verghereto (FC)”;
  • Lotto di produzione 004/22;
  • Marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore “IT H 507 P CE” nome del produttore “Fumaiolo Srl”;
  • Sede dello stabilimento “via dei laghi 32/b, Alfero Verghereto (FC)”;
  • Data di scadenza o termine minimo di conservazione “31/03/2023”;
  • Descrizione peso/volume unità di vendita “pacchetto da 400 gr“.

La pasta richiamata è stata prodotta dall’azienda Fumaiolo SRL, in particolare l’errore è avvenuto nello stabilimento di via dei Laghi 32/b Alfero Verghereto (FC). Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda massima allerta e a tutti i clienti di non consumare più il prodotto in questione. Non è possibile escludere pericoli per la salute qualora si ingoino tali pezzetti (pericolo di lesioni).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter