Cronaca
Ipotesi omicidio

Anziano trovato morto nel pozzo, fermati tre famigliari: "Gravi indizi di colpevolezza"

Gli indagati sono la figlia, il genero e la moglie...

Anziano trovato morto nel pozzo, fermati tre famigliari: "Gravi indizi di colpevolezza"
Cronaca Reggio Emilia, 12 Maggio 2022 ore 17:14

Svolta nelle indagini in merito al ritrovamento di un cadavere questa mattina sul fondo di un pozzo a Cerrè Marabino, frazione di Toano nell'appennino Reggiano.

Anziano trovato morto nel pozzo, fermati tre famigliari: "Gravi indizi di colpevolezza"

Non un gesto estremo ma un omicidio. La tragedia che ha travolto la comunità di Cerrè Marabino, nel comune di Toano, cambia volto. Perché dall'ipotesi di un malore o di un suicidio, ora si pensa a un omicidio. E il fermo disposto riguarda tre persone vicine all'anziano Giuseppe Pedrazzini: a essere sospettati dagli inquirenti sono la figlia, il genero e la moglie. Il genero Riccardo e la figlia Silvia sono indagati con le accuse di omicidio, occultamento del corpo e di sequestro di persona.

Mentre la moglie Marta solo per l'occultamento. Tutti e tre, ad ogni modo, sono stati portati in carcere a Reggio Emilia perché sussistono gravi indizi di colpevolezza. A destare stupore nella vicenda tragica era stata la mancanza di una denuncia di scomparsa da parte dei famigliari, nonostante il 77enne fosse sparito da mesi. Sono stati gli amici dell'uomo, infatti, a far partire le ricerche che si sono concluse, tuttavia, in poche ore. Perché un cane dell'unità cinofila, in breve tempo ha individuato un cadavere all'interno di un pozzo non molto distante dalla sua abitazione sull'appennino Reggiano.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter