Cronaca
maltrattamento di animali

Benessere dei cani e pulizia dei box: sanzionati due pensionati e sequestrati i cani

I carabinieri forestali giunti sul posto unitamente al medico veterinario hanno constatato effettivamente la presenza di due cani in due box sporchi e troppo piccoli.

Benessere dei cani e pulizia dei box: sanzionati due pensionati e sequestrati i cani
Cronaca Appennino, 19 Settembre 2022 ore 12:56

Due pensionati sono stati sanzionati per non aver provveduto al benessere dei proprio cani, che sono stati entrambi sequestrati.

Benessere dei cani e pulizia dei box: sanzionati due pensionati

CASTELNOVO NE' MONTI - I carabinieri della stazione  forestale di Castelnovo ne' Monti hanno proceduto a notificare a due pensionati reggiani due sanzioni amministrative l’uno da 150 euro, per un totale di 600 euro, per non aver provveduto al benessere degli animali detenuti così come stabilito dall’ art. 3 commi1 e 2 lett. b della legge regionale 5/2005 e per non aver assicurato adeguata pulizia ai loro spazi di dimora, come stabilito dall’art. 3 comma 2 lett- f della stessa legge.

Box sporchi e troppo piccoli

I controlli sono stati eseguiti su segnalazione dell'Enpa, con i militari della stazione forestale di Castelnovo ne' Monti che si sono recati presso una località della giurisdizione per verificare un presunto maltrattamento di 2 cani. I carabinieri forestali giunti sul posto unitamente al medico veterinario hanno constatato effettivamente la presenza di due cani, di razza meticcio di taglia medio-grande, di proprietà dei due pensionati custoditi all'interno di una piccola costruzione in muratura di circa 2x3 metri, al cui interno erano stati attrezzati 2 box. L'unica apertura presente erano i 2 cancelli in rete metallica di ingresso ai box, il pavimento dei quali risultava non pulito da diversi giorni.

I cani affidati ad un rifugio

Entrambi i due cani sono apparsi debilitati motivo per cui dopo la visita e le cure necessarie effettuate dal medico veterinario, al fine di evitare ulteriori conseguenze, sono stati sequestrati in via amministrativa ed affidati a un rifugio per animali a disposizione del servizio veterinario dell’Asl per le ulteriori verifiche di competenza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter