Cronaca

Giardiniere morso da un serpente velenoso nascosto in una siepe: ricoverato in serie condizioni

L'uomo sostiene di essere stato morso da una "vipera rossa", ma l'Ausl non è stata in grado di confermarlo con certezza.

Giardiniere morso da un serpente velenoso nascosto in una siepe: ricoverato in serie condizioni
Cronaca Correggio e Bassa, 13 Settembre 2022 ore 11:36

BRUGNETO DI REGGIOLO - E' stato ricoverato di urgenza in ospedale in condizioni piuttosto serie un giardiniere di 42anni che ieri nella Bassa Reggiana è stato morso da un serpente velenoso.

Giardiniere morso da un serpente velenoso

L'uomo, un operaio di una ditta di giardinaggio specializzata nella sistemazione di siepi, all'improvviso ha sentito un pizzicore, nonostante indossasse tutte le protezioni e i guanti, mentre stava potando una siepe a Brugneto di Reggiolo, all’angolo tra via Guastalla e via Monte Cimone, in cui si era annidato il rettile.

È sempre rimasto cosciente, ma qualche minuto dopo il pizzicore sono iniziate le convulsioni. Da qui l'allarme al 118 che ha inviato sul posto un'automedica e un'ambulanza. Infine, il giardiniere è stato trasportato all'ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia in condizioni serie.

L'identificazione e l'antidoto

In queste situazioni, è di vitale importanza capire in quale esemplare ci si è imbattuti, in modo da stabilire velocemente le terapie, a cominciare dall’antidoto. L'uomo sostiene di essere stato morso da una "vipera rossa", come ha anche riferito ai medici, o comunque sembra essere questa la specie più probabile tra le immagini che i sanitari e i professionisti del servizio veterinario gli hanno mostrato. Ma l'Ausl non è in grado di confermarlo.

Dopo le cure con un antidoto anti-veleno, il 42enne non risulta essere in pericolo di vita, ma resta in osservazione nel reparto Obi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter