Cronaca
lo scontro

Tamponamento violento nel centro di Poviglio: cinque feriti, tra cui 3 bambini in gravi condizioni

All’altezza di un incrocio, il rallentamento di una delle vetture per consentire la svolta a un’altra auto, ha provocato lo scontro a catena.

Tamponamento violento nel centro di Poviglio: cinque feriti, tra cui 3 bambini in gravi condizioni
Cronaca Reggio Emilia, 23 Agosto 2022 ore 11:05

POVIGLIO - Intorno alle 13 di ieri, 22 agosto 2022, lungo via Romana, all’altezza del civico 52, nel centro di Poviglio, si è verificato un violento scontro tra tre auto che ha visto coinvolte e ferite cinque persone, tra cui tre minori di 1, 7 e 10 anni. 

Tamponamento violento a Poviglio

Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni, si è trattato di un tamponamento fra una Citroen C3, una Renault Clio e una Opel. All’altezza di un incrocio, il rallentamento di una delle vetture per consentire la svolta a un’altra auto, ha provocato lo scontro a catena. Sul posto sono intervenuti i soccorsi inviati dal 118 con ambulanze, automediche ed elicotteri, oltre ai Vigili del Fuoco che hanno dovuto estrarre dagli abitacoli chi era rimasto intrappolato all’interno e, successivamente, sgombrare la carreggiata dai detriti per mettere in sicurezza l’area. Il tratto di strada interessato dall’incidente è rimasto chiuso al traffico per un paio d’ore, con la viabiltà deviata su percorsi alternativi tra Poviglio e Castelnovo Sotto.

Cinque feriti, tra cui 3 bambini in gravi condizioni

Nell'auto centrale si trovava una famiglia con due bambine di 7 e 10 anni, che sono state trasportate in elisoccorso all’ospedale Maggiore di Parma e ricoverate nel reparto di Rianimazione, insieme ad una donna di 28anni con lesioni di media gravità. Altri due passeggeri, tra cui il bimbo di 1 anno, sono stati trasportati al Santa Maria Nuova con qualche escoriazione. Ferita anche la conducente della Opel, una 26enne di Castelnovo Sotto, mentre la donna al volante della Citroen è rimasta fisicamente illesa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter