Cronaca
Indagini in corso

Ultraleggero precipitato a Sesso: due inchieste per far luce sul disastro aereo

Oltre alle Forze dell'ordine anche un investigatore della Agenzia Nazionale di Sicurezza Aerea ha già effettuato un sopralluogo sul luogo dell'incidente.

Ultraleggero precipitato a Sesso: due inchieste per far luce sul disastro aereo
Cronaca Reggio Emilia, 21 Settembre 2022 ore 11:45

Saranno con tutta probabilità due le inchieste, una giudiziaria che si baserà sulle indagini condotte dalle forze dell'ordine che sono intervenute sul posto e una della Ansv, che avranno compito di far luce sull'incidente aereo avvenuto nella serata di sabato 17 settembre 2022 in provincia di Reggio Emilia, con un ultraleggero  precipitato  nelle campagne di Sesso.

Ultraleggero precipitato a Sesso: due inchieste per far luce sul disastro aereo

Una tragedia sfiorata, con i due uomini a bordo, il pilota Marco Buratti, 32 anni Montecchio e il passeggero  Diego Biliardi, che di anni ne ha 23 e abita a  Traversetolo, salvi per miracolo.

Sì perchè l'Agenzia Nazionale di Sicurezza Aerea, in una nota ufficiale ha reso noto di aver avviato  “un’inchiesta di sicurezza sull’incidente che ha interessato, sabato 17 settembre, a Sesso (RE), l’aeromobile ultraleggero Evektor Eurostar SL marche di identificazione I-8821, decollato alle 19:36 locali dall’aeroporto di Reggio Emilia".

Non solo, ma l’Agenzia ha anche reso noto che “un investigatore dell’ANSV ha effettuato il sopralluogo operativo, acquisendo le prime evidenze utili all’inchiesta”.

L'incidente

L’analisi dei resti dell’ultraleggero, le testimonianze di chi ha visto il velivolo precipitare e soprattutto i racconti del pilota Buratti e del passeggero, entrambi dimessi dall’ospedale con serie prognosi, ma fortunatamente non in condizioni critiche, concorreranno senza dubbio a ricostruire quanto accaduto intorno alle 20.30 di sabato quando l’aereo rosso è precipitato al suolo poco lontano da via Madre Teresa di Calcutta.

Dopo lo schianto sul posto si erano precipitati sanitari, forze dell’ordine e Vigili del fuoco.

Bilardi e Buratti, pur feriti, si sarebbero salvati grazie ad  paracadute balistico. Si tratta di un paracadute che viene installato sull’aeroplano ed è azionabile in situazione d’emergenza: il sistema permette di lanciare, grazie ad un razzo a propellente solido, un paracadute che è fissato all’interno del velivolo grazie a delle cinghie. Dopo essere stati stabilizzati il 23enne e il 23enne erano stati trasportati a sirene spiegate all’ospedale Santa Maria Nuova.

Il pilota Marco Buratti, 32 anni Montecchio - Foto Fb

Poche le certezze al momento

Di certo è' stato appurato che l’ultraleggero è caduto circa un’ora dopo essere decollato Campovolo, dove si stava svolgendo un open day della scuola di volo Top Gun.

Resta quindi da capire cosa abbia provocato la caduta del velivolo e nessuna ipotesi può essere esclusa, dal guasto al malfunzionamento delle strumentazione in dotazione, un errore umano o una drammatica (ma fortunatamente tragica) fatalità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter