Cronaca
truffa online

Vittima di porno ricatto decide di denunciare: fermato un 24enne

Lo ha conosciuto su Facebook e si è invaghita di lui. Ma quello che credeva amore, in realtà era una truffa...

Vittima di porno ricatto decide di denunciare: fermato un 24enne
Cronaca Reggio Emilia, 19 Settembre 2022 ore 10:29

Ha conosciuto su Facebook un uomo di cui si è invaghita, inviandogli video che la ritraevano in attività di autoerotismo, elementi che l'uomo ha utilizzato per estorcerle del denaro.

Vittima di porno ricatto decide di denunciare

SAN POLO D'ENZA - La truffa delle relazioni online miete una nuova vittima. Si tratta di una donna 60enne del reggiano, che tramite Facebook ha conosciuto un uomo del quale si è invaghita e ha intrapreso con lui una relazione sentimentale virtuale. L'uomo, in un primo momento le ha chiesto di inviargli video intimi, poi ha iniziato a chiederle del denaro, fino ad arrivare al ricatto. Quest’ultima circostanza ha indotto la donna a rivolgersi ai carabinieri di San Polo d’Enza che a conclusione delle indagini hanno identificato il finto innamorato in un 24enne straniero residente in provincia di Cremona denunciato alla Procura della repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia, diretta dal Procuratore Capo Calogero Gaetano Paci, con l’accusa di truffa e tentata estorsione. 

I video intimi

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di San Polo d’Enza, la vittima, una 60enne reggiana, la scorsa primavera è entrata in contatto con il profilo del 24enne, peraltro aperto con una foto a lui non riconducibile, con il quale dapprima ha iniziato semplicemente a tenere delle normali conversazioni, fino ad arrivare, con il passare del tempo, a inviargli video che la ritraevano in intimità.

Gli nega il pagamento e lui la minaccia

Poi sono arrivate le prime richieste di denaro. Inizialmente, la donna ha acconsentito e ha versato a quello che credeva il suo fidanzato virtuale, su sua cortese richiesta, 1.000 euro che gli sarebbero serviti a comprare un'auto nuova. Ad una nuova richiesta di denaro, però, e al conseguente no della donna, l'uomo ha iniziato a minacciarla dicendole che avrebbe pubblicato sui social i video in suo possesso che lei stessa gli aveva inviato. A questo punto la vittima ha interrotto i contati rivolgendosi ai carabinieri di San Polo d’Enza a cui ha formalizzato la denuncia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter