Cronaca
Baiso

Aveva un fucile (non dichiarato) e rubava gasolio ma era a "spasso": arrestato dai Carabinieri

Ora dovrà scontare 5 mesi e 14 giorni di reclusione...

Aveva un fucile (non dichiarato) e rubava gasolio ma era a "spasso": arrestato dai Carabinieri
Cronaca Scandiano e Pedemontana, 07 Marzo 2022 ore 12:41

Doveva scontare 5 mesi per furto aggravato e per detenzione illegale di armi. Ma era ancora a piede libero. I militari dell'Arma, ricevuto il provvedimento di esecuzione delle pene trasmesso dalla Procura, l'hanno raggiunto nella sua abitazione...

Aveva un fucile (non dichiarato) e rubava gasolio ma era a "spasso"

Nel mese di giugno del 2020 era stato coinvolto nell'operazione Fast Car condotta dai Carabinieri di Castelnuovo Monti. E in quell'occasione, sottoposto alla perquisizione domiciliare, era stato trovato in possesso di un moschetto 7.35 con 51 cartucce dello stesso calibro. Un fucile, in pratica, illecitamente detenuto. E questo, al 45enne Mustapha Laaraj, residente a Baiso, era costato una condanna, nel mese di gennaio dello scorso anno, a un mese di arresto. Ma nel 2016 il 45enne era stato condannato dal Tribunale di Modena a 6 mesi di reclusione e a 140 euro di multa per il furto di gasolio dalle pertinenze di un'azienda agricola modenese.

I Carabinieri hanno suonato alla porta di casa sua...

Le due sentenze, tuttavia, erano ancora da scontare seppure fossero divenute esecutive. E quindi l'ufficio esecuzioni penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Bologna, ha emesso il provvedimento di esecuzione di pene concorrenti, poi a sua volta trasmesso ai Carabinieri della stazione di Baiso. E così i militari dell'Arma, ricevuto il provvedimento hanno rintracciato il 45enne. Una volta raggiunto l'hanno arrestato e portato in carcere a Reggio Emilia per espiare la pena di 5 mesi e 14 giorni di reclusione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter